GRANDI PULIZIE

Ladies and Gentlemen, la discarica rifiuti è chiusa per gli abusivi ed anonimi produttori di immondizia virtuale. Quando si apre la propria casa, ci si aspetterebbe gli ospiti si comportassero secondo le regole della buona educazione. Questo blog è stato aperto per essere un blog comune, si sono attuate alcune iniziative,poi c’è stata un’invasione di topi . Dapprima questi animaletti … Continua a leggere

LA PAROLA FINE

Visto che nessuno si decideva, ho pensato bene di raccontarvi la fine di questa storia, nata una sera di primavera dalla testolina frizzante di Avalon e seguita con molto interesse da molti. Ora fa caldo, la presunta assassina finalmente è al fresco( beata lei) ed è stata condannata a trovare un altro argomento per questo blog comune e inoltre a … Continua a leggere

Una certa comprensibile lascivia

Dopo aver provveduto ad accendere l’elegante sigarillo che la signora gli allungava (con una qualche studiata lentezza), il commissario Gargantua ebbe un’espressione molto particolare: in perfetto equilibrio – o quasi – tra disappunto e fascinazione; infatti sul suo volto sudato per un attimo parve far capolino una certa lascivia. Ma poi il senso del dovere prese il sopravvento, non prima … Continua a leggere

Prima: Palommella

“Va bene, va bene!”, si spazientì il commissario Raimondo Gargantua, e lasciò andare il piccolo cinese Halyo, che sicuro invece di essere trattenuto senza speranza nella presa d’artiglio dell’uomo, una volta lasciato andare precipitò in terra con gran fracasso. “Vai di sopra e portami giù il primo ospite”, proseguì iroso Gargantua, “questa… Colonnella Rossa, che devo sentirla per prima su … Continua a leggere

Quando scende la sera ne sogni

“Insomma” – stava dicendo il commissario Raimondo Gargantua, passandosi un fazzoletto a quadrettoni sull’ampia fronte madida di sudore, “Questo caso è il più confuso che mi sia capitato da trent’anni a questa parte: morti che prima muoiono e poi risorgono, scambi di cadaveri, una direttrice troppo assente per essere tale… Ma che sta succedendo in questo posto? Tu, cinesino da … Continua a leggere

Le vacanze pelose

Il commissario Raimondo Gargantua era, se non volevate definirlo grasso, quantomeno pingue. Il suo aspetto aveva qualcosa che faceva venire in mente il termine unto. O anche trasandato, o trascurato; e chi più ne ha, più ne metta. Aveva i baffi alla turca, molto folti, forse per compensare la vasta calvizie, che a malapena dissimulava con un gualcito borsalino a … Continua a leggere

Il Commissario Raimondo Gargantua della Squadra Omicidi

“Che forza, ‘sto cinese” disse il commissario Raimondo Gargantùa, della Squadra Omicidi, entrando nella hall dell’albergo, e tenendo per la collottola il povero Halyo, visibilmente terrorizzato. Come sempre quando era in difficoltà, il poveretto ripeteva a se stesso i detti memorabili del saggio Han-Ghin-Go (che sovente gli davano conforto): “Una casa senza mamma è come un caminetto senza fuoco, una … Continua a leggere